IL LIUTO, PRINCIPE DEGLI STRUMENTI. Concerto di Diego Leveric

Calendario eventi

IL LIUTO, PRINCIPE DEGLI STRUMENTI. Concerto di Diego Leveric

Domenica, 3. Aprile 2016 dalle 21:30


Secondo D.A. Smith, musicologo americano, Sylvius Leopold Weiss merita di essere considerato al pari di personalità come G.P. Telemann, F. Couperin, D. Scarlatti e altri compositori di prim’ordine del tardo barocco. Weiss è autore di una imponente produzione musicale, la più ricca in confronto ai lavori di qualsiasi altro liutista, e la sua musica è una delle migliori del barocco tedesco. 


PROGRAMMA DEL CONCERTO

SYLVIUS LEOPOLD WEISS
(1687-1750)

1. Sonata 1 WeissSW 33 (D-Dl*)
Prelude
Allemande
Courente
Bourée
Sarabande
Minuetto I e II
Gigue

2. Fantasia in d WeissSW 82 (F-pnI**)
Adagio
Presto
Adagio

3. Fantasia in Sol Weiss 46 (F-pnI)

4. Suite 25 WeissSW 49 (D-Dl)
Allemande
Courante
Bourée
Sarabande Grave
Minuetto
Presto

*D-Dl- Biblioteca universitaria del land di Sassonia a Dresda
**F-PnI- Biblioteca nazionale di Parigi

Costo del biglietto: 5 euro.
Ingresso riservato ai soci ARCI.


DIEGO LEVERIC
Nato nel 1988 a Rovigno d'Istria, Croazia, Diego Leveric inizia in giovane età gli studi di chitarra classica sotto la guida di M° Domagoj Terzic. Successivamente si diploma in chitarra classica e teoria della musica presso il liceo musicale „Ivan Matitetic-Ronjgov“ di Pola.
Nel 2008 si iscrive presso la facoltà di Musicologia di Cremona, dove studia tuttora. Contemporaneamente, affascinato dal mondo della musica antica inizia gli studi di liuto rinascimentale, tiorba e chitarra barocca con il M° Maurizio Piantelli. Si è diplomato in liuto barocco con 110 cum laude con il M° Diego Cantalupi nel conservatorio Nicola Piccinni di Bari. Ha frequentato numerose masterclass e lezioni private con i liutisti più famosi del mondo, tra cui : Hopkinson Smith, Paul O'Dette, Massimo Lonardi, Eduardo Eguez, e Xavier Diaz-Latorre.
Nel 2011 vince il terzo premio (primo non assegnato) nella prima edizione del concorso liutistico "Maurizio Pratola", L'Aquila. L'anno successivo invece, nella seconda edizione dello stesso concorso, presieduta dal M° Paul O'Dette, esibendosi su liuto rinascimentale e su tiorba vince il primo premio nella sezione solistica ed il primo premio assoluto nella sezione "musica da camera", con il duo Sursum Corda (insieme a Teodoro Baù, viola da gamba).
Nel 2013 risulta tra i vincitori nel concorso internazionale "Concursos Internacionais de Jovens Interpretes de Musica Antiga" a Lisbona. Si è esibito in Belgio, Croazia, Francia, Germania, Italia, Turchia, Svizzera, Olanda come solista e in ensemble diretti da Claudio Scimone, Martin Gester, Andrea de Carlo, Carlo Mencoboni, Federico Ferri.

indietro

Abbiamo 48 visitatori e nessun utente online

Newsletter